L'hardware per l'acquisizione mobile dei dati nel servizio sanitario di emergenza

NIDApad è progettato appositamente per l'impiego nel servizio sanitario di emergenza. Sopporta tutte le sollecitazioni della routine di soccorso ed è stato sviluppato da esperti che conoscono in prima persona le sfide legate al servizio sanitario di emergenza.

NIDApad supporta la comunicazione dei dettagli operativi tra la centrale operativa e il mezzo di soccorso, lo spostamento verso il luogo dell'intervento, una documentazione completa relativa all'intervento e il trasferimento dei dati operativi all'ospedale. A tale scopo, dispone di una custodia robusta e resistente agli spruzzi con superfici lisce per una disinfezione più facile. Il dispositivo si utilizza in modo intuitivo ed è completamente touchscreen.

Dotazione tecnica completa per tutte le applicazioni

  • Display Full HD multitouch widescreen da 11,6" (1920 x 1080 pixel)
  • 2 batterie agli ioni di litio sostituibili a caldo
  • Protezione anticaduta
  • 2 modem LTE con 2 slot per schede SIM
  • Protezione contro spruzzi e polvere in conformità con IP 54
  • DIN EN 1789
  • Fotocamera anteriore: autofocus 3 MP, fotocamera posteriore: autofocus 5 MP, riconoscimento di codici a barre e QR code
  • Altoparlante e microfono integrati
  • Docking station: unità di carica per altre 2 batterie
  • 2 lettori per smart card
  • Disco rigido: 128 GB SSD, memoria di lavoro: 8 GB RAM, processore: Apollo Lake Quad Core
  • WLAN
  • Bluetooth
  • Lettore RFID/NFC
  • Porte USB: 1 USB 2.0 e 1 USB 3.0
  • GPS • Ethernet
  • Sensore di luminosità, leggibile alla luce solare
  • Sensore di accelerazione
  • Peso: 1,8 kg

Un compagno affidabile

Grazie alla famiglia di applicazioni NIDA di medDV, tutte le persone coinvolte nella catena di salvataggio, dalla centrale operativa all'ospedale, passando per il servizio sanitario di emergenza, possono migliorare e accelerare notevolmente i processi, la documentazione e l'acquisizione e la comunicazione dei dati. Allo stesso tempo, la collaborazione tra queste aree può essere ottimizzata in modo sostenibile nell'interesse di un'assistenza ai pazienti efficiente.